728 x 90 IMU Leaderboard
mercedes sprinter
вещи недорого

“Federico Barocci”, (Noli me tangere), Hermitage Museum, San Pietroburgo

Written by infomuseum. Posted in Notizie & Eventi

(15 dicembre 2015 – 8 marzo 2016)
Hermitage, San Pietroburgo

Inaugurazione del 14 dicembre 2015 presso l’Hermitage di San PIetroburgo

Un’ opera importane del pittore urbinate Federico Barocci (1535-1612) custodita presso gli Uffizi di Firenze sarà ospitata nelle sale dell’ Hermitage di San Pietroburgo. L’inaugurazione a cui hanno partecipato anche il ministro del MiBACT Dario Franceschini, il direttore degli Uffizi Eike Schmidt e il direttore del museo russo Mikhail Piotrovsky, presenta al grande pubblico l’opera di uno dei massimi esponenti del manierismo.

Il dipinto prescelto è il suggestivo “Cristo e Maria Maddalena” (Noli me tangere) realizzato probabilmente verso al fine del ‘500 profondamente influenzato dalla Controriforma eclesiastica, il tema sacro del miracolo della resurrezione viene interpretato in modo nuovo, una composizione semplice ed efficace che pone l’attenzione solo sui due personaggi principali.
Ancora oggi le pale d’altare monumentali del Barocci decorano le grandi chiese di Roma, Urbino, Perugia, Loreto, Ravenna e altre ancora, ma non meno noti furono i dipinti di dimensioni ridotte molto apprezzati e imitati. La formazione artistica del Barocci è sicuramente incentrata su grande genio di Raffaello che come lui proveniva da Urbino, anche Michelangelo sembra apprezzasse il lavoro del giovane artista, così abile nel disegno quanto nel uso del colore a cui dedicò numerose ore di studio. La novità delle composizioni e la brillantezza della sua tavolozza verranno poi riprese nelle opere dei Carracci e degli accademici bolognesi, come anche dai pittori fiamminghi, tra cui Peter Paul Rubens, si formeranno i “Barocceshi” in Italia e non solo, che anticiperanno il gusto del barocco e del roccocò francese del XVIII secolo. Tra i suoi mecenati ricordiamo Gregorio XIII e Clemente VII, il re Filippo II di Spagna, il Granduca Ferdinando I di Toscana e diverse comunità religose, ma resta il suo principale commitente Francesco Maria II della Rovere, duca di Urbino.

La mostra è stata curata da Zoya Vladimirovna Kuptsova ricercatore presso il Diapartimento di Belle Arti occidentale europe di stato dell’Hermitage.

Link ufficiale:
Share

Tags: , , ,